INNOFRUIT-Pant 7426+bianco-02
innofruitPSR puglia con istituzioni DICITURA fondo bianco

Precision agriculture

On the other hand, we denounce with righteous indignation and dislike men who beguiled.

It is a long established fact that a reader will be distracted by.

INTRODUZIONE

Il progetto INNOFRUIT ha l’obiettivo generale di migliorare la competitività e la redditività dei produttori di uva da tavola Pugliesi rispetto ai principali competitors. Tale obiettivo si può perseguire solo lavorando in modo organico sul miglioramento del prodotto offerto e sull’efficienza dell’intero processo di produzione. <br>Il fulcro del progetto si fonda su due principi: il primo riguarda l’individuazione di nuove varietà apirene più rispondenti alla domanda dei consumatori; il secondo la messa a punto e il trasferimento agli agricoltori di processi produttivi più efficienti e sostenibili dal punto di vista ambientale ed economico.

OBIETTIVI

Il progetto si svilupperà tramite il perseguimento dei seguenti obiettivi operativi:

  1. Valutazione del comportamento in vivaio di varietà di uva da tavola apirene e individuazione della migliore combinazione nesto-portinnesto;
  2. Caratterizzazione di nuove varietà di uva da tavola (conoscenza dell’habitus vegeto-produttivo e del determinismo climatico sulle fenofasi);
  3. Riduzione dei costi di produzione per via del più efficiente utilizzo di acqua per l’irrigazione e del miglioramento delle tecniche di conservazione;
  4. Valutazione dell’attitudine alla conservazione delle nuove varietà e messa a punto delle tecniche per migliorarla;
  5. Valutare l’impatto ambientale ed economico delle innovazioni di processo al fine di trasferire conoscenza agli attori di filiera ed ai consumatori;
  6. Condurre l'analisi di mercato, per valutare potenziali mercati di destinazione delle nuove uva da tavola pugliesi, capaci di valorizzare al meglio questo prodotto.

RISULTATI ATTESI

Le innovazioni messe a punto dal progetto saranno di semplice trasferibilità al mondo produttivo e potranno generare effetti in tempi brevi. Fra questi:
1:   Introduzione di varietà di uva da tavola maggiormente apprezzate dai consumatori e innestate su portainnesti diversi;
2: Ampliamento della superficie  destinata ai nuovi vitigni e, conseguentemente, aumento della produzione di uva da tavola; 
3:   Riduzione dei costi di produzione per via del più efficiente utilizzo di acqua per l’irrigazione e del miglioramento delle tecniche di conservazione;
4:  Miglioramento del prezzo medio di vendita e migliore conoscenza dei mercati di destinazione;
5: Riduzione dell’impronta ambientale della produzione di uve da tavola;
6: Miglioramento della qualità e del numero delle opportunità di impiego nel territorio, sia nella fase di produzione sia nelle fasi a monte e a valle della produzione stessa;
7:  Miglioramento della conoscenza dei processi produttivi e dei mercati a beneficio di tutti gli operatori della filiera dell’uva da tavola.

PARTNER

DOWNLOAD

DOCUMENTI

Modello 5A Modello 5B Presentazione_Dott. A. R. Caputo_Sostenibilità ed innovazione nella viticoltura da tavola pugliese Relazione_F-Modugno_Senza acqua non fiorosce la vita


Kit Scaricabili

Loghi Brochure R.Melillo Targhe Link Banner Modello di Presentazione Innofruit


CONTATTI

Capofila Contattare:


CONSORZIO IONICO ORTOFRUTTICOLTORI SOC.COOP

Responsabile Tecnico Contattare:


Angelo Caputo del CREA-VE

Per informazioni Contattare:


info@darepuglia.it